• Χείρων

MEMORABILIA: NIETZSCHE - ALSO SPRACH ZARATHUSTRA

ITA/ENG

Translation by Aurora Licaj


Copertina originale in lingua tedesca della prima edizione

Le prime tre parti di cui è composto Also sprach Zarathustra, Ein Buch für Alle und Keinen (Così parlò Zarathustra, Un libro per tutti e per nessuno) furono pubblicate a partire dal 1883, mentre la quarta e ultima parte venne pubblicata nel 1885, in sole quaranta copie e a spese dell’autore.

Nietzsche si discosta dallo stile aforistico della sue precedenti opere per approdare ad un testo che si può tranquillamente definire come Poema filosofico in prosa, con una cornice narrativa unitaria composta da brevi discorsi, che volutamente rimandano al tono profetico ed allegorico dei saggi dell’antichità e, per provocazione, al Vangelo stesso.


Wer wir sind Frei wovon? Was schiert das Zarathustra? Hell aber soll mir dein Auge künden: frei wozu?”
“Libero da che cosa? Che cosa importa questo a Zarathustra? Lucidamente il tuo occhio deve annunciarmi: Libero per che cosa?"



Il tentativo di dare risposta alla provocatoria domanda di Zarathustra può considerarsi uno dei motivi principali che ha spinto alla creazione di Cultura in Atto anni fa.

Da allora, il libro di Nietzsche è diventato una sorta di tappa obbligatoria per chi si accosta al nostro Movimento.


Lena Hades, 1996


"Ihr seid keine Adler: so erfuhrt ihr auch das Glück im Schrecken des Geistes nicht. Und wer kein Vogel ist, soll sich nicht über Abgründen lagern."
Von den berühmten Weisen

"Non siete aquile: perciò non sperimentaste neanche la felicità che è nel terrore dello spirito. E chi non è uccello, non deve accamparsi sui precipizi."
Dei sapienti famosi

Così parlò Zarathustra è un percorso di autocoscienza e di costante demolizione delle facili certezze che ci vengono quotidianamente propinate dal senso comune; l’opera cardine del processo di demistificazione e demolizione del sentito dire proprio alle varie maggioranze e relative minoranze che affollano le piazze di ogni tempo e luogo.

L’intreccio delle tematiche presentate nel testo offre al lettore gli strumenti necessari per mutare la propria prospettiva nei confronti della realtà in cui vive, accompagnandolo sulla via di quella pratica a noi tanto cara che va sotto il nome di Dubbio attivo.


Original cover in German of the first edition

The first three parts of which Also sprach Zarathustra, Ein Buch für Alle und Keinen (Thus Spoke Zarathustra, A book for All and None) is composed were published starting from 1883, while the fourth and last part was published in 1885, in only forty copies and at the author's expense.


Nietzsche departs from the aphoristic style of his previous works to arrive at a text that can be easily defined as a philosophical prose Poem, with a uniform narrative frame composed of short speeches, which deliberately refer to the prophetic and allegorical tone of the Sages of antiquity and, by provocation, to the Gospel itself.



"Wer wir sind Frei wovon? Was schiert das Zarathustra? Hell aber soll mir dein Auge künden: frei wozu?”
“Free from what? What does Zarathustra care! But brightly your eyes should signal to me: free for what?”






The attempt to answer Zarathustra's provocative question can be considered one of the main reasons that prompted the creation of Cultura in Atto years ago.

Since then, Nietzsche's book has become a sort of obligatory stop for those who approach our Movement.



Lena Hades, 1996

"Ihr seid keine Adler: so erfuhrt ihr auch das Glück im Schrecken des Geistes nicht. Und wer kein Vogel ist, soll sich nicht über Abgründen lagern."
Von den berühmten Weisen

You are not eagles: thus have you never experienced the happiness of the alarm of the spirit. And he who is not a bird should not camp above abysses.
The Famous Wise Ones


Thus spoke Zarathustra is a path of self-awareness and constant demolition of the easy certainties that are daily served up by common sense; the pivotal work of the process of demystifying and demolishing hearsay precisely to the various majorities and related minorities that crowd the squares of every time and place.

The intertwining of the themes presented in the text offers the reader the necessary tools to change their perspective on the reality in which they live, accompanying them on the path of that practice so dear to us that goes by the name of active Doubt.